L'iniziativa, giunta quest'anno alla V edizione, è rivolta alle scuole di ogni ordine e grado

Concorso sulla Custodia del Creato, c’è il nuovo bando dedicato al tema della biodiversità

Il concorso, destinato agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado della Diocesi di Taranto, sul tema “Custodia del creato. Una responsabilità di tutti tra grandi scelte e piccoli gesti quotidiani” giunge alla sua V edizione.

L’iniziativa sostenuta dall’arcivescovo di Taranto, monsignor Filippo Santoro, è organizzata dalla Commissione diocesana per la Custodia del Creato, dall’Ufficio per la Pastorale Sociale, il Lavoro, Giustizia, Pace e Custodia del Creato e dall’Ufficio Educazione, Scuola, Istruzione e Università dell’Arcidiocesi di Taranto.

Di seguito il nuovo bando e la scheda di adesione da allegare all’elaborato.

 

CONCORSO SCOLASTICO PROVINCIALE

RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

 

Custodia del creato.

Una responsabilità di tutti

tra grandi scelte e piccoli gesti quotidiani

V Edizione

 

 

Soggetto promotore

Il concorso è promosso dalla Commissione diocesana per la Custodia del creato e dall’Ufficio Diocesano Educazione Scuola IRC Università di Taranto. La gestione dell’iniziativa è affidata al Comitato organizzativo del concorso, in collaborazione con l’Ufficio scolastico provinciale.

 

Destinatari

Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado di Taranto e provincia. I candidati potranno partecipare singolarmente o in gruppo, sempre in rappresentanza della scuola, accompagnati da un docente referente di qualsiasi disciplina che li supporterà nello svolgimento delle attività educativo‐didattiche.

 

Tempi

Il concorso si svolgerà durante l’anno scolastico 2019/2020, sarà avviato nel mese di ottobre 2019 e si concluderà nel mese di giugno 2020.

 

Finalità

Il concorso ha lo scopo di favorire percorsi di riflessione condivisi all’interno della comunità scolastica, con la successiva realizzazione di elaborati sul tema “Custodia del creato. Una responsabilità di tutti tra grandi scelte e piccoli gesti quotidiani”.

Il mistero della creazione è la via universale per comprendere  che «tutte le cose hanno un’origine comune […] Se ci sentiamo uniti a tutto ciò che esiste, la sobrietà e la cura scaturiranno in maniera spontanea». (Laudato si’ n. 11)

I percorsi saranno strutturati in rapporto alle finalità culturali scolastiche e secondo la specificità del tipo e grado di scuola, valorizzando lo spirito di ricerca e la creatività.

 

Tematiche di approfondimento

I partecipanti, a seconda del grado e del tipo di scuola e sulla base di autonome valutazioni educativo-didattiche, sceglieranno una sola delle aree tematiche proposte su cui incentrare, a partire dalla lettura di Genesi 1-3, Salmo 8 e dell’Enciclica di Papa Francesco Laudato si’, la riflessione e la ricerca, finalizzate alla realizzazione del proprio elaborato. Le tematiche toccano alcune dimensioni della vita umana che il concorso invita a sviluppare in chiave relazionale:

Prima traccia

Chi ha trasformato il meraviglioso spettacolo offerto dalla natura in varie aree del pianeta Terra in una specie di cimiteri, spogliati di vita e di colore? Modificare o distruggere la biodiversità (cfr. LS 32-42) «fa sì che la terra in cui viviamo diventi meno ricca e bella, sempre più limitata e grigia» (LS 34). La difesa del pianeta Terra, il rispetto di ogni essere vivente non ha altra finalità che la difesa della vita stessa. La fiducia e la speranza in un cambiamento significativo dei comportamenti e delle scelte umane è riposta nelle nuove generazioni, che stanno manifestando una sensibilità ed un senso di responsabilità crescenti e significativi.

 

Seconda traccia

In tutti i campi, anche in relazione all’impoverimento della biodiversità, «…i poteri economici continuano a giustificare l’attuale sistema mondiale, in cui prevalgono una speculazione e una ricerca della rendita finanziaria che tendono ad ignorare ogni contesto e gli effetti sulla dignità umana e sull’ambiente» (LS 156). In che modo si può spingere i decisori politici ad emanciparsi da scelte maturate secondo una visione dell’economia e della finanza in cui il profitto di pochi è al primo posto?

Terza Traccia

«Le relazioni reali con gli altri, con tutte le sfide che implicano, tendono ad essere sostituite da un tipo di comunicazione mediata da internet. Ciò permette di selezionare o eliminare le relazioni secondo il nostro arbitrio, e così si genera spesso un nuovo tipo di emozioni artificiali, che hanno a che vedere più con dispositivi e schermi che con le persone e la natura» (LS 47). Rifletti sulle conseguenze di tutto ciò e sulla bellezza dell’incontro reale nella diversità con le persone e le altre creature.

 

Tipologia degli elaborati

Gli elaborati dovranno esprimere interrogativi, riflessioni ed esperienze sulla tematica scelta, secondo le seguenti tipologie:

  1. Area letteraria: composizioni, studi, ricerche, dossier, testi informativi, poetici, etc.
  2. Area multimediale: filmati, prodotti musicali, etc.
  3. Area artistica: prodotti grafico‐pittorici, musicali, plastici, lavori manuali di vario genere.

 

Termini di presentazione                                                               

La consegna o l’invio degli elaborati dovrà avvenire entro e non oltre il 15 giugno 2020.

Scheda di presentazione

Gli elaborati dovranno essere accompagnati dalla “Scheda di iscrizione/presentazione del lavoro”, qui allegata, al fine di fornirne la descrizione e l’interpretazione. Su ogni elaborato dovranno essere indicati: autore/i, classe e scuola.

 

Modalità di consegna

Gli elaborati, corredati della scheda di presentazione, dovranno essere consegnati a mano o spediti per posta (raccomandata con ricevuta di ritorno) al seguente indirizzo: Ufficio Diocesano Educazione Scuola IRC Università – Largo Arcivescovado n. 8 – 74123 – Taranto;

oppure inviati via e-mail agli indirizzi: creato@taranto.chiesacattolica.it;

scuola@diocesi.taranto.it; all’attenzione del Comitato organizzatore del concorso.

 

Criteri di valutazione

Il Comitato organizzatore del concorso selezionerà le opere sulla base dei seguenti criteri (su una scala crescente di valutazione da 1 a 3) rapportati al grado di scuola:

 

Coerenza con il tema del concorso e con la tematica di approfondimento scelta;

Contenuto e valore culturale, tecnico ed estetico dell’elaborato;

Originalità del percorso di elaborazione.

 

Copyright

Tutti i lavori presentati non saranno oggetto di copyright.

 

 

Premiazione

La consegna dei premi (Scuola dell’Infanzia: 400 euro; Scuola Primaria: 500 euro; Scuola Secondaria di primo grado: 500 euro; Scuola Secondaria di secondo grado: 600 euro) avverrà con una cerimonia pubblica che si terrà all’inizio dell’A.A. 2020-2021.

 

Pagina web del concorso

Informazioni sul concorso si potranno trovare sul sito www.diocesi.taranto.it

Scheda di iscrizione/presentazione del lavoro

 

CONCORSO SCOLASTICO PROVINCIALE

RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

Custodia del creato.

Una responsabilità di tutti tra grandi scelte e piccoli gesti quotidiani

V EDIZIONE

 

DATI IDENTIFICATIVI DELL’ISTITUTO SCOLASTICO

 

Tipologia di istituto:

(ordine e grado)

 

Denominazione: ___________________________________________________________________

(denominazione completa della scuola)

 

Indirizzo completo: ___________________________________________________________________________

(Via/P.zza, n. civico, C.A.P., località, provincia)

 

Numero di Telefono: __________________________________________________________________

 

Numero di fax: ____________________________________________________________________

 

E‐mail:  _________________________________________________

 

Classe: ____________________________________________________________________

 

Docente referente:  ____________________________________________________________________

Recapiti per contattare il docente referente:

 

Tel./ Cell. ___________________________________________________________________________

 

E‐mail ________________________________________________________________________________

 

Titolo dell’elaborato:

 

 

 

 

Area tematica scelta: